Torna a settembre..a modo mio!

20121025-233930.jpg

Dopo molto molto ritardo ecco le foto dell’abito anni ’60 stra-copiato dal film “Came september” l’effetto che fa indossato è un po’ diverso da quello della Gina Lollobrigida perché il suo è rinforzato sulla vita penso con un busto o delle stecche vista la scollatura sulla schiena. Il risultato mi piace moltissimo e al matrimonio ha fatto la sua figura! voi che ne dite?

20121025-234826.jpg

Ho cercato di avvicinarmi il più possibile all’abito anche con il tessuto, quello che ho utilizzato è pieno di perline di vetro che formano un ricamo, un disegno su tutta la stoffa ed è per la presenza del vetro che luccica un po’.

Amazing sixties comes september!

Come September – Torna a settembre – è un delizioso film del 1961 con Rock Hudson e Gina Lollobrigida, ho avuto il piacere e la fortuna di vederlo circa un anno fa in televisione e mi sono subito innamorata dei costumi.

Ho un debole naturale per le linee degli abiti anni ’50/’60 con la vita accentuata, le spalle libere e le gonne al ginocchio, molto molto femminili. Già quando l’ho visto la prima volta sono rimasta incantata dall’abito che indossa Gina Lollobrigida in queste scene, la linea è quella che piace a me e anche la scollatura sulla schiena mi fa impazzire (l’abito si vede bene dal minuto 2:00 in poi).

Ho deciso di cucirmene uno tale e quale, la scusa era un matrimonio, questa sera appena arrivo a casa carico le foto.

Vi consiglio di vedere il film se non lo avete già visto, è veramente divertente e ci sono molti spunti carini anche per gli abiti da uomo.

Presto le foto!

La testiera di recupero con le mensole Ikea

Ho dismesso una vecchia libreria Ikea composta da quattro mensole belle grandi, due di queste le ho utilizzate come tele da dipingere, il risultato è molto carino e il materiale (sono di legno) si è prestato bene al passaggio del colore.

Visto che ne avanzavano due ho deciso di costruirci una testiera per il letto a una piazza e mezza, le mensole hanno l’aspetto del vero legno, venature e tutto, quindi potevano stare bene così in vista. L’idea l’ho presa dalla fantastica Barbara di Paint Your Life, il video completo di tutti i dettagli lo trovate qui.

Presto pubblicherò le foto della testiera, per adesso inserisco un disegnino per farvi vedere il risultato nel complesso.

L’altra parte della creatività

Le mensole della libreria stanno colorandosi di nuovo!

Antonio Granatiero

Quando ti capita una domenica di pioggia e non sai cosa fare a casa, le soluzioni che si prospettano, spesso, rischiano di essere preludio all’autodistruzione emozionale. Per questo ho deciso di riutilizzare un pezzo di una vecchia libreria ikea dismessa dal suo efficiente compito per ricavarne un diversivo alla riflessione.

Quello che ne è uscito fuori è un casino: un gruppo di pelati che si aggrovigliano testa a testa nella commiserevole voglia di visibilità. Mi piace pensare che possa rappresentare il piattume umano e la sua insana voglia di emergere. Direi quasi che è un opera al reality, mi piace pensarla così. Adesso lo appendo sopra la TV.

Immagine

View original post

La mensola Ikea Pop Art e Mondrian.

Dopo più di una settimana di silenzio ecco a voi una bomba di colore!
Ci siamo trovati a fare dei piccoli lavoretti in casa, e abbiamo deciso di dismettere una libreria Ikea che rubava molto spazio utile ma mi dispiaceva buttare le assi di legno, le vecchie mensole della libreria.

Mi è venuto in mente che potevano essere delle bellissime tele da appendere o appoggiare al muro, detto fatto. Mi sono ispirata a Mondrian e alla pop art per creare qualcosa di colorato e armonioso e l’ho dipinto con i colori a olio, che sono quelli che preferisco per trasparenza e per lucentezza, anche se ci mettono di più per asciugare.

Mi sono detta poi perché non far entrare anche Ikea nell’opera e allora per alcuni riquadri ho utilizzato la tecnica del collage con il nuovo catalogo.

Il risultato mi piace molto e porterà sicuramente una nota di colore!