Il cardigan di lana grossa con gli alamari

Finalmente sono riuscita a finire il cardigan di mia sorella. Ho ristretto le maniche della larghezza giusta, ma ho dovuto modificare anche la lunghezza; avevo preso le misure prima di montare le maglie, ma non avevo considerato quanto si sarebbe allargato dopo la stiratura (ho utilizzato dei ferri 7 volte più grandi di quelli che indicava l’etichetta – grave gravissimo errore). Infine ho cucito gli alamari a macchina, per facilitare questa operazione sul rovescio ho applicato un pezzettino di velluto dello stesso colore della lana.

I punti che ho utilizzato sono il dritto e il rovescio combinati insieme, il risultato è un punto molto carino –  che non si arriccia – il punto grana di riso che dalle mie parti si chiama “acin’ di pepe”. Fino alla scollatura delle maniche il cardigan è a maglia rasata dopo di che ho lavorato un ferro al rovescio per fare una sorta di linea e ho cominciato a lavorare a grana di riso (alternare un dritto e un rovescio come per le coste, poi al rovescio si alterna al contrario, dove c’è il dritto si fa il rovescio). Ed ecco il risultato, mia sorella è molto contenta, e io pure.

cardigan.jpg

Annunci

5 pensieri su “Il cardigan di lana grossa con gli alamari

    • Graziee! ci vuole solo un po’ di pazienza all’inizio per imparare i punti principali e una volta presa la mano potrai fare tutto quello che vuoi, te lo dice una non proprio esperta. Il mio motto è un errore qui e uno lì rendono la maglia unica (e questa è la scusa che uso sempre)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...