progetti progetti progetti

Non mi sono scordata del blog, ho milioni di cose da fare e progetti da cominciare e finire. Ai ferri sto facendo una cappa di lana, è quasi finita, ma è una struttura nuova e ci ho messo un po’ per capire come fare. Ho iniziato ieri sera un progetto di cucito molto  ambizioso sto cercando di creare il modello do un abito visto in un film, di nuovo 🙂

presto altre news!

[SerieTV] Modern Family

Modern Family è una super comedy americana. Ho cominciato a vederla su Mtv lo scorso autunno e non ho più smesso – se volete danno ancora due episodi tutti i giorni dalle 15.00. La cosa che mi ha colpito dall’inizio è il modo in cui è girata come fosse un documentario, gli attori si relazionano con una troupe che segue le loro giornate, questo aspetto rende i personaggi impressionantemente vicini alla realtà e davvero davvero comici.

Lo vedo tutti i giorni in pausa pranzo, mi faccio due risate e torno a lavorare con il sorriso, sono arrivata alla terza stagione che vedo in streaming e in italiano qui. Ho provato a vederla in inglese, ma alcuni personaggi parlano così veloci che non riesco ad afferrare il senso delle battute. Buon divertimento!

modernfam

[App] Perfect Image – collage di foto

PerfectImage.jpg

Dedico questo post all’applicazione che uso tutte le volte che pubblico una foto sul blog: Perfect Image.

L’ho scaricata per caso un po’ di mesi fa gratis su iTunes e la trovo incredibile, permette di modificare i colori, inserire dei filtri o delle cornici simpatiche e scrivere sulle foto – però i font sono pochi e non troppo carini, infatti uso Overgram per inserire il testo.

Ma la cosa più importante di Perfect Image è che ci si possono fare dei collage unici (tutti quelli che vedete sul blog li ho fatti con Perfect Image). E anche questo.

Il primo abito che ho disegnato

Oggi mi sono infilata il primo abito che ho disegnato e cucito, avevo tra i quindici e i sedici anni quando mi è venuto in mente questo modello. L’idea è molto semplice, sopra è un tubino tagliato dritto sotto, invece, sono due gonne una sopra l’altra, una dritta e l’altra ripresa più volte per formare delle grinze come accartocciate il tutto reso più evidente dalla stoffa a quadri.

Il primo abito che ho disegnato.jpg

[DIY] Astuccio porta tutto

Astuccio

Oggi è giovedì, quindi da lunedì sera e per tutte le sere compresa quella di ieri, mi sono impazzita per ricreare l’astuccio visto sul bellissimo blog di Chasing Hygge. A prima vista il tutorial sembrava facilissimo, mi sono detta ma sì che sarà mai fare un astuccio INVECE ho rotto due aghi della macchina e ho fatto tre prove prima di riuscire a avvicinarmi lontanamente allo splendido astuccio di Chasing Hygge. Forse la stoffa che ho usato non era proprio adatta (una stoffa Ikea troppo morbida per una forma così regolare), forse le misure non erano proprio precise, insomma molti “forse” hanno minato la ben riuscita di questo astuccino creato per contenere il caricabatterie del cellulare in borsa. Ecco qui la mia Caporetto. PERO’ non avevo mai fatto accessori prima, sono scusata?? 🙂

[SerieTV] Girls – seconda stagione #lamianuovaseriepreferita

Un post dedicato alla mia nuova serie preferita: Girls. Per chi ancora non la conosce ecco il link alla pagina della serie sul sito della HBO, dove ci si può fare una prima idea su questa fantastica serie tv americana. Ho cominciato a vederla in streaming in inglese l’estate scorsa, poi con mia grande sorpresa ho scoperto che Mtv stava dando la prima stagione (che è finita più o meno due mesi fa) ieri sera stavo provando a replicare un astuccio visto da Chasing Hygge – lo ammetto con poco successo stasera faccio una altra prova – quando Mtv mi ha dato una notizia bellissima! da oggi (13 febbraio e per ogni mercoledì alle 23.00 circa) trasmetteranno la seconda stagione in italiano, yuhuuuu!hbo-girls-season-2

[DIY] Bomboniere della Laurea – fai da te

In questo post esprimo il mio odio profondo per le bomboniere, quando ad un ricevimento mi propinano la solita scatolina di vetro, o un suppellettile prendi polvere in cristallo tutte le molecole del mio corpo vorrebbero scaraventare la suddetta bomboniera sul pavimento e a stento riesco a sorridere e ringraziare. Quando mi sono laureata – ormai due anni or sono – non ho nemmeno fatto il giro dei negozi per cercare una bomboniera da regalare ai parenti il giorno della festa, ero sicura di non trovare niente che mi piacesse quindi non ho sprecato energie.

L’illuminazione è arrivata un giorno qualunque, ero a casa seduta sulla veranda di una calda giornata di aprile e stavo guardando il panorama collinare spruzzato dal rosso dei papaveri in fiore. Sono andata da un falegname della zona e mi sono fatta tagliare una tavola di legno in piccoli quadrati 12×12 ai quali ho inchiodato – proprio martello e chiodi – un foglio di tela secondo le misure – i blocchi di tela per dipingere si trovano in qualsiasi centro specializzato in belle arti. Mi servivano 10 bomboniere, per fortuna la mia famiglia non è molto numerosa, così ho deciso di formare un quadro rettangolare adatto a raffigurare un panorama.

Prima ho disegnato a matita esattamente quello che ho visto quella mattina di aprile, aggiungendo anche i girasoliadoro i girasoli – e poi ho dipinto con gli acquerelli il panorama considerandolo come un unico quadro. Una volta che il colore si è asciugato ho utilizzato un nastro in corda verde e marrone per confezionare ogni bomboniera, aggiungendo una spiga di grano nel fiocco e un bigliettino rosso con su scritto data e evento. Infine ho applicato sul retro dei triangolini adesivi per appenderli alle pareti. Tutta la mia famiglia è rimasta a bocca aperta quando ho messo sul tavolo le mie bomboniere e hanno scelto quella che più gli piaceva. Adesso ognuno ha in casa un pezzo unico di un unico quadro, anche come simbolismo ci siamo no? A me le bomboniere non sono mai piaciute.

bomboniere happiies.jpg