Cestini crochet – primo tentativo

Dopo millemila giorni torno a pubblicare sul blog.. fiiuu!

Si parla di cestini crochet, sapete che l’uncinetto non è uno dei miei migliori amici, anzii.. difficilmente andiamo d’accordo io e lui, però alcune settimane fa ho recuperato una fettuccia da un vecchio lenzuolo – l’ho fatto così! – e l’ho utilizzata per dei cestini da bagno. Ho seguito uno dei tutorial su YouTube, in realtà ho fatto un mix tra quelli che mi sono piaciuti di più, e il primissimo risultato è questo:

2014-11-03 17.46.56

2014-11-03 17.47.27

Diciamo che ne sono soddisfatta 🙂 mi è avanzata della fettuccia ovviamente.. quando avrò tempo proverò con qualche cestino più difficile!

Annunci

Sciarpa di lana in 30 minuti senza ferri!!

Chi è quel pazzo che non ama le mega sciarpone di lana?! non io, ovviamente! per me le sciarpe più sono grosse e calde e meglio è 🙂

Quindi come potevo imbattermi in questo DIY e non innamorarmene, impossibile. Si chiama 30 Minute Infinity Scarf l’idea è di Audra di The Kurtz Corner, un blog iper bello che adesso è tra i miei preferiti.

colorful-infinity-scarf2 30-minute-infinity-scarf-gaba

Si tratta di una sciarpa knittata solo con le braccia, il procedimento sembra facile per questo proverò sicuramente a rifarla, in più ci sono due video Yuotube che spiegano passo a passo come procedere il primo è qui sotto l’altro è in fondo all’articolo di The Kurtz Corner

Il mio negozio Etsy – uuhh

Mi sono decisa. Mi butto.

Ho aperto il mio primo negozio online, e non ci credo nemmeno io! Sono molto emozionata, mi hanno convinto tutte le persone che vedendo le cose che faccio e che uso quotidianamente mi chiedono di farle anche per loro. Ci provo, per il momento solo cose su ordinazione, che sono quelle fatte di più con il cuore ❤

Ahh ecco il mio negozio Etsy

Schermata 2014-11-07 alle 13.01.55

Soap Opera di Alessandro Genovesi

La settimana scorsa sono andata a vedere Soap Opera di Alessandro Genovesi. Sarò sincera, mi sono seduta al cinema senza entusiasmo, anzi pensando di vedere un filmetto così così, dopo La peggiore settimana della mia vita, dello stesso regista, non mi aspettavo granché. Invece mi è piaciuto moltissimo!

La storia è interessante, i dialoghi anche, mi sono piaciuti gli interni messi a nudo a mo’ di casa delle bambole, in più gli attori sono teatralmente azzeccati. Mi ha fatto pensare a Happy Family – che ho adorato – di cui Genovesi è autore e regista della versione teatrale, e sceneggiatore di quella cinematografica, diretta da Gabriele Salvatores.

L’avete visto!?

opera-locandina