Cuscino Cactus fai da te

È arrivato il momento, non posso più nasconderlo, devo dirlo… ho una vera passione per i cactusli adoro! è incredibile quanto possono essere teneri ❤

In questi anni sono riuscita a creare qualcosa con loro solo in due occasioni, quando li ho dipinti sui sassi del mio Diy Rock Garden e quando ho disegnato Cactussa mon amour per il mio iPhone ^.^ ma ora ho proprio superato me stessa yyuuuhhuu

Quale cuscino è più adatto per la mia poltrona vintage se non un Cactus Cuscino?! Realizzarlo è stato facilissimo e divertente, ne ho in cantiere già un altro ^.^

IMG_6873

Le spine le ho disegnate con la tempera bianca, ho provato anche a ricamarle ma così mi piacevano di più 🙂

IMG_6880

E quanto sta bene con il comodino-che-ora-è-diventato-un-tavolino?!

IMG_6879

Annunci

Via Ripetta 155 – Clara Sereni

Ho cominciato a leggere “Via Ripetta 155”. L’ho comprato senza conoscere l’autrice, cosa che non mi capita spesso. Mi ha incuriosito il tema: essere giovani tra il ’68 e il ’77. Musica, incontri, speranze, politica, amore e ciclostile. Questo è quello che recita la quarta di copertina. Così l’ho preso e stasera ho cominciato, ma ho cominciato anche a pensare a quanto sono cambiate le cose. Soprattutto negli incontri, quanto è facile non conoscere qualcuno oggi è quanto era difficile qualche anno fa. Si si, non conoscere. In effetti noi non ci conosciamo, possiamo essere amici su tremila social ma quando interagiamo con qualcuno chi è che stiamo conoscendo veramente e quale parte stiamo interpretando? Siamo quelli che scrivono tutto il giorno, ma che in effetti non scrivono nulla. E non parliamo delle relazioni vere! Mi capita spesso di parlare con ragazze che affrontano quotidianamente il dramma del momento: l’uomo che non si può impegnare. Che sta uscendo con una e con un altra, perché adesso funziona così. Quello del “beviamo una birra da me” e mai che dicesse andiamo a bere da qualche parte. Quello che cerca la cosa facile, la relazione non relazione, che si approfitta delle situazioni, che oggi gli vai bene e domani no, del stasera “ho i cazzi miei” e ti deve stare bene se ti tratto con sufficienza, quello che fa il romantico e cerca quel qualcosa in più, peccato che la sera prima sembrava proprio che l’avesse trovato. Beh a tutti questi “quelli” auguro di riuscire a provare per una volta nella vita l’amore, quello vero ma non per forza per una donna. L’amore per la vita e per le persone, perché è ovvio che non ne hanno la più pallida idea. E non parlo solo di uomini, che poi si pensa che sono bigotta, e per carità. Il discorso si può fare anche per le donne ne sono sicura, raccontatemi le vostre esperienze maschietti, su!

Benvenuto ottobre <3

C’è un modo migliore per cominciare ottobre, il mio mese preferito – e non solo perché è il mese del mio compleanno –  di una mail scritta da un amico lontano piena di belle parole? Direi di no 😉

Time (1)

Grazie Dottor Jim ❤